advertisement

Tatuaggi angeli, significato e disegni più belli

Luca

L’angelo, una figura religiosa e spirituale, simbolo di salvezza eterna e protezione, che vige sulla pelle delle persone che decidono di tatuarselo

advertisement
Tatuaggi angeli, significato e disegni più belli
advertisement

Negli ultimi anni, la figura dell’angelo nel mondo dei tatuaggi è divenuta una scelta molto richiesta e popolare. Interessante è sapere e scoprirne l’origine di tale creatura religiosa. Gli angeli, infatti, sono esseri spirituali che assistono e servono Dio e si possono ricondurre alle tre religioni monoteiste più importanti, ovvero il cristianesimo, l’ebraismo e l’islamismo. Oltre ad essere annunciatori di Dio e, dunque, della parola divina, essi sono anche, nella tradizione cristiana, protettori delle anime: questo ruolo, infatti, si rifà all’uomo, che viene protetto per tutta la sua vita durante la sua permanenza terrena. Oltre alla figura dell’angelo che si è soliti immaginare, vi è anche una seconda creatura, ritenuta nella storia la più bella tra tutti, che desiderava essere come Dio e, addirittura, essere migliore di Lui e prevaricarlo: si tratta di Lucifero, l’angelo caduto e simbolo della fragilità e della caducità dell’essere umano.

Tatuaggi angeli, il significato

Molteplici sono i significati che si possono conferire a queste maestose creature divine. Come da tradizione, la figura dell’angelo è sinonimo di protezione, in quanto è sempre stato raffigurato come un essere a cui appellarsi in caso di aiuto o bisogno, perché in grado di sostenere la persona e di conferirle forza e coraggio per sconfiggere le proprie paure e superare anche i più duri ostacoli della vita; è, inoltre, simbolo di amore, forte spiritualità e, soprattutto, della lotta che fin dagli esordi della storia persiste tra il bene ed il male, tra la Luce e le tenebre. Molto spesso l’angelo può richiamare un parente o un amico defunto, proprio per avere sempre con sé il suo ricordo: in questo caso la figura viene associata al nome della persona o ad una frase che si ha voluto dedicarle, proprio per far sì che essa rimanga sempre nei propri cuori. Può essere, inoltre, associata in occasione della nascita di un figlio o di un importante amore. L’utilizzo di ombre, chiari scure e sfumature rendono la figura ancora più curiosa e magnifica da ammirare.

Angeli stilizzati

Le modalità di disegno degli angeli e di raffigurazione di questi esseri divini sono diverse e molto originali nel loro complesso. Essi sono più comunemente raffigurati sotto sembianze umane, quindi con una figura molto delicata come quella di un bambino dal viso dolce e innocuo, un puttino alato dal viso sorridente o un semplice angelo che dorme, o in modo molto più artistico, un angelo stilizzato con eccentriche e sinuose ombre e sfumature velate. Questa forma di disegno, infatti, è tra le più richieste e apprezzate in questi ultimi tempi, in quanto risulta una scelta molto particolare che può essere rappresentata in moltissime versioni, come per esempio quelle degli angeli dalle sembianze di una donna, figura spesso accompagnata da una spada o con enormi ali dalle mille piume e con il volto coperto.

Tatuaggio ali angelo

In questo caso, la scelta di tatuarsi le ali da angelo è molto apprezzata e comune ad entrambi i sessi, in base soprattutto al significato che si è deciso di conferirgli. Una donna che decide di farsi questo genere di tatuaggio cerca di valorizzare ulteriormente il suo essere interiore e, dunque, esterna le caratteristiche principali della sua anima, ovvero pura e che predilige un intenso orientamento verso l’introspezione di sé. Molto diverso è il significato conferito all’uomo: in questo caso, il tatuaggio rappresenta una forte passionalità e deduzione verso la propria donna amata, dunque una serie di caratteristiche comportamentali molto apprezzate e ammirate. Il tatuaggio delle ali d’angelo, dunque, è un simbolo molto forte e potente, perché raffigura anche un forte legame che sussiste, nella persona, tra anima e spirito o, più semplicemente, una voglia perenne di evadere dalla realtà, di promuovere un cambiamento futuro nella propria vita o di rifugiarsi nel mondo della fantasia e dell’immaginazione.

advertisement
advertisement