Shampoo secco: come si usa

Monica

Lo shampoo secco è l’asso nella manica tutte le volte che avete i capelli sporche ma avete ospiti improvvisi o dovete uscire.

Shampoo secco: come si usa

Lo shampoo secco è utile ogni volta che hai i capelli sporchi e non hai il tempo per andare dal parrucchiere.

Che cos’è lo shampoo a secco

Cenetta romantica all’ultimo momento? Niente paura, avete un alleato imbattibile dalla vostra parte. Lo shampoo a secco, grazie soprattutto al talco, permette di trattenere il sebo dal cuoio e a far risplendere la vostra chioma come prima. Anche per le acconciature, soprattutto quelle un po’ più elaborate, è uno strumento essenziale.

Come si usa lo shampoo a secco

Lo shampoo a secco esiste nella versione a spray, in polvere libera, o in crema. Insomma, ce n’è per tutti. Dopo aver spazzolato per bene i capelli, applicate il prodotto sulla cute e lasciate in posa dai tre ai cinque minuti; trascorso questo tempo, potrete spazzolarli una seconda volta. Chi da piccolina non ha fatto danza classica? Sapevate che per ricreare il classico chignon da ballerina, lo shampoo a secco è utilissimo?

I segreti per uno shampoo secco perfetto

Armatevi di carta e penna, perché i trucchi sono due: il primo è di massaggiare sulla cute dopo l’applicazione del prodotto e scendere leggermente sulla lunghezza. Questo vi permetterà di avere dei capelli lucenti e morbidissimi per giorni. Il secondo è che dopo la tenuta in posa, dovrete stare ben attenti a togliere via ogni singolo residuo rimasto, o il risultato non sarà dei migliori.

I marchi migliori di shampoo secco

Regola che vale per tutti i prodotti in generale, è trovarne uno che si adatti bene alla vostra tipologia di capelli. Per capelli deboli e fini, infatti, possiamo consigliarvi lo Shampoo secco Hair Refresh di Testanera, o al contrario, per capelli grassi abbiamo il Dry Shampoo di Label. Un’alternativa comoda e molto valida è invece il Garnier Fructis Fresh Shampoo Senz’acqua. State già correndo al supermercato?

LASCIA UN COMMENTO »