advertisement

Kiko: provato per voi lo Skin Evolution Foundation

Abbiamo provato lo Skin Evolution Foundation della Kiko e lo abbiamo passato a pieni voti. Curiose? Continuate a leggere e ne scoprirete tutti i segreti.

advertisement
Kiko: provato per voi lo Skin Evolution Foundation

(Foto: Gianluca Savi – www.gianlucasavi.com)

Il nuovo Skin Evolution Foundation di Kiko è un fondotinta innovativo perché nonostante sia di consistenza fluida risulta leggero ed invisibile sulla pelle. È consigliato anche per le pelli miste e grasse perché non unge e non lucida lasciando la pelle perfetta per tutta la giornata. Abbiamo deciso di provarlo per voi per scoprire se davvero si tratta di un prodotto così innovativo come promette di essere.

Stendere il fondotinta – La prima volta che ho indossato questo fondotinta ho pensato di aver fatto un acquisto sbagliato. Non riuscivo a stenderlo in modo omogeneo né con la spugnetta né con le mani. Dopo qualche tentativo però ho capito che questo è uno di quei prodotti che funzionano alla perfezione solo da bagnati. Per stenderlo nel modo adeguato non dovete far altro che bagnare la vostra spugnetta, strizzarla per eliminare l’acqua in eccesso e versare su di essa due o tre dosi di fondotinta. Lo Skin Evolution Foundation è in possesso di un dosatore davvero molto comodo che vi permette di non sprecare neanche una goccia di prodotto. Attenzione, quando passate la spugnetta bagnata sul viso cercate di essere quanto più veloci possibile.

Per applicare il fondotinta utilizzare una spugnetta bagnata. Potete bagnarla anche con dell'acqua termale per un risultato ancora più bello e luminoso. (Foto di Gianluca Savi - www.gianlucasavi.com)

Per applicare il fondotinta utilizzare una spugnetta bagnata. Potete bagnarla anche con dell’acqua termale per un risultato ancora più bello e luminoso. (Foto di Gianluca Savi – www.gianlucasavi.com)

La copertura – Ovviamente utilizzando il fondotinta bagnato la copertura è piuttosto leggera, ma davvero non sono riuscita ad utilizzarlo in altro modo. Con questo fondotinta io riesco comunque a coprire punti neri, eventuali brufoli e discromie. Non copre le macchie della pelle né i capillari rotti, ma utilizzando un ottimo correttore prima del fondotinta anche questo problema scompare. L’incarnato risulta omogeneo e liscio, proprio come piace a me.

Applicate due o tre dosi circa di fondotinta sulla spugnetta. Cercate di non utilizzare dosi eccessive di prodotto altrimenti il risultato potrebbe essere poco naturale. (Foto di Gianluca Savi - www.gianlucasavi.com)

Applicate due o tre dosi circa di fondotinta sulla spugnetta. Cercate di non utilizzare dosi eccessive di prodotto altrimenti il risultato potrebbe essere poco naturale. (Foto di Gianluca Savi – www.gianlucasavi.com)

Un po’ di polvere per fissare il fondotinta – Solitamente dopo il fondotinta si utilizza una cipria in modo da fissarlo per tutta la giornata. Ho preferito utilizzare al posto della cipria il Soft Focus Compact Wet & Dry Mineral Foundation, un fondotinta minerale compatto in polvere sempre della Kiko acquistato della stessa identica tonalità del fondotinta liquido. Ovviamente utilizzo pochissimo di questo prodotto da tamponare su tutto il viso con l’apposita spugnetta. Preferisco questo fondotinta alla cipria perché mi offre la possibilità di interagire al meglio con il fondotinta, di appesantire laddove ne ho bisogno e di tenermi invece leggera nelle zone in cui non ci sono imperfezioni. Un duo insomma assolutamente da non perdere a mio avviso.

Per applicare il fondotinta non dovete far altro che passare la spugnetta su tutto il viso, cercate però di essere veloci in modo che la spugnetta non si asciughi. (Foto di Gianluca Savi – www.gianlucasavi.com)

Per applicare il fondotinta non dovete far altro che passare la spugnetta su tutto il viso, cercate però di essere veloci in modo che la spugnetta non si asciughi. (Foto di Gianluca Savi – www.gianlucasavi.com)

Il rapporto qualità prezzo – A dire la verità non conosco un solo prodotto della Kiko in cui il rapporto qualità prezzo non sia eccezionale. Anche in questo caso non ci possiamo lamentare perché il prezzo dello Skin Evolution Foundation è di soli 12,90 €.

Questo è il fondotinta minerale che io utilizzo al posto della cipria, semplice e veloce da utilizzare. (Foto di Gianluca Savi - www.gianlucasavi.com)

Questo è il fondotinta minerale che io utilizzo al posto della cipria, semplice e veloce da utilizzare. (Foto di Gianluca Savi – www.gianlucasavi.com)

Nonostante alcuni piccoli problemi lo Skin Evolution Foundation è un fondotinta davvero buono soprattutto se utilizzato insieme al fondotinta minerale in polvere. Lo avete già provato anche voi? Che cosa ne pensate? Se non lo avete ancora provato scopritelo su kikocosmetics.com e correte ad acquistarlo. Attendo i vostri commenti! Buon trucco allora e alla prossima.

advertisement