advertisement

Peli incarniti sottopelle, cause e rimedi

Monica

L’estate porta con sé la voglia di una pelle liscia e perfetta: bisogna però sempre fare attenzione dopo le depilazioni o le rasature ai peli incarniti.

advertisement
Peli incarniti sottopelle, cause e rimedi

Molto spesso è un problema che viene sottovalutato, ma la presenza di peli incarniti può nascondere qualche conseguenza che deve essere controllata. Appaiono ovviamente soprattutto d’estate a causa delle pratiche di depilazione e rasatura.

Gli uomini ne sono soggetti, soprattutto quando hanno a che fare con il taglio della barba, zona del corpo in cui i peli maschili sono molto fitti e anche piuttosto spessi. Vediamo dunque quali sono le cause e i possibili rimedi per combattere questo problema.

Cause dei peli incarniti: una scorretta rasatura e poca pulizia della pelle

LEGGI ANCHE: Come fare la ceretta

Eliminare i peli incarniti

Togliere i peli incarniti è di sicuro un’operazione che devi fare non appena ne vedi uno. Devi rimanere all’erta soprattutto quando stai procedendo ad una rasatura con la lametta, in qualunque parte del corpo tu la stia mettendo in pratica. Una scorretta posizione della lametta può essere causa di peli incarniti.

Attenzione in particolar modo alla zona della barba, come già accennato, per gli uomini e anche all’inguine per quanto riguarda le donne. Non sottovalutare poi la ceretta: se l’operazione è stata ben fatta ma la pulizia non viene correttamente mantenuta, il pelo incarnito è pronto immediatamente a presentarsi.

peli incarniti inguine

Conseguenze derivanti dai peli incarniti

Se ti accorgi di avere brufoli all’inguine dopo una rasatura o una depilazione, probabilmente sei in presenza di peli incarniti che stanno mettendo a repentaglio la pulizia della zona sotto cutanea.

Non solo: questi particolari brufoli possono presentarsi in tutte le parti del corpo e diventano pericolosi soprattutto nel momento in cui portano ad un’infezione e ad un accumulo di sebo che potrebbe addirittura portare all’insorgere di vere e proprie cisti, non solo esteriormente brutte, ma anche pericolose per la tua salute.

pelo incarnito

Come contrastare la presenza di peli incarniti

Prima di arrivare al vero e proprio problema, è sempre opportuno prevenirlo. I peli sottopelle sono molto fastidiosi e si presentano in particolari condizioni della tua cute e in seguito ad una scorretta modalità d’utilizzo degli strumenti che servono a eliminare i peli.

Per prima cosa cerca di mantenere la tua pelle sempre ben umidificata, tramite frequenti lavaggi e tramite l’utilizzo di creme specifiche. La pelle secca infatti, eliminando gli strati superficiali della stessa, porta inevitabilmente all’insorgere di peli incarniti che trovano lì il loro ambiente ideale. Inoltre se sei pratica di ceretta, cerca di evitare quella a freddo: la pelle, anche se non per forza molto sensibile, ne soffrirebbe molto.

Infine la cosa fondamentale per prevenire i peli incarniti è quella di avvalersi di una corretta pulizia cutanea, sia che tu sia un uomo, sia che tu sia una donna, per qualunque parte del corpo tu stia sottoponendo a eliminazione dei peli. Utilizza creme, idratati al meglio e proteggiti dal sole.

advertisement

Rimedi naturali contro i peli incarniti

Per provare ad eliminare questo fastidioso problema sotto cutaneo, ci sono diversi rimedi del tutto naturali che addirittura puoi preparare in casa o che comunque trovi facilmente in commercio. Tra i migliori puoi sicuramente provare uno scrub fai da te per peli incarniti, semplicemente utilizzando miele, zucchero e yogurt unito ad un po’ d’acqua tiepida per migliorare l’assorbimento.

Un altro ingrediente magico nella realizzazione di scrub che addirittura può essere utilizzato da solo, è di sicuro il sale, che contrasta l’insorgere dei peli incarniti. Possono esserci alternative come innanzitutto l’esfoliazione, anche se devi stare attento/a soprattutto se hai la pelle sensibile per ripulire la pelle dalle cellule morte. Infine ricordiamo anche l’olio di mandorle, delicato sulla cute e indicato per la protezione dai peli incarniti.

 

Qualche dritta per la rasatura della barba

Anche gli appartenenti all’universo maschile non devono sottovalutare l’insorgere di peli incarniti con la barba. Questo perché quella del viso è una zona molto sensibile, che a differenza di altre parti del corpo, comporta la crescita costante e notevole dei peli. Deve essere sempre dunque mantenuta una superficie ben pulita e ben rasata.

Prima di tutto occorre idratare la pelle in modo da permettere una rasatura ben fatta. In seguito fai attenzione all’orientamento da dare al rasoio se dotato di lame: cerca di non andare contro pelo, ma di seguire la crescita dei peli. In caso tu preferisca il rasoio elettrico, cerca di utilizzare quello unilaterale con il quale avrai un maggior controllo del movimento.

Eseguita la rasatura, non dimenticare di completare l’idratazione e la pulizia con un buon dopobarba e soprattutto con l’utilizzo di creme idratanti che permetteranno alla pelle di non seccarsi evitando così le condizioni basilari in cui si presentano i peli incarniti.

peli sottopelle

Prima dunque di chiederti come eliminare i peli incarniti, devi adottare tutte le cure adeguate per contrastare l’insorgere degli stessi con pratiche attenzioni di prevenzione che non occuperanno molto del tuo tempo ma ti aiuteranno a non avere brufoletti fastidiosi sul corpo.

L’estate è il momento fatidico di queste cure, dunque fai anche molta attenzione al sole che potrebbe essere causa di secchezza cutanea. Ricordati sempre di volerti bene per stare bene con te stesso e soprattutto con il tuo corpo.

advertisement